La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti

Baby Bazar è un franchising di negozi dell’usato diffuso in tutta Italia che si propone di dare nuova vita alle cose dei bambini. Proprio in quest’ottica partecipiamo alla SERR sul tema della dematerializzazione, con il nostro progetto Baby Bazar per Serr.

Dal 21 al 29 novembre si svolge la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che ha lo scopo di coinvolgere enti, privati e pubblici, aziende e cittadini in un movimento internazionale di sensibilizzazione sul tema dei rifiuti.

Baby Bazar è nato con la volontà di creare intorno ai nostri punti vendita una community virtuosa di genitori che si interessano al mondo dell'usato con consapevolezza, sapendo che è prima di tutto un'opportunità per i loro figli, per costruire per loro un mondo migliore. La Community di Baby Bazar sa che il riuso aiuta l'ambiente, con un gesto ormai diventato cool, anche se radicato nelle famiglie dalla notte dei tempi, contribuendo alla riduzione dei rifiuti e aiutando altre famiglie.

Baby Bazar per SERR è un progetto che coinvolge i punti vendita e i loro clienti, che ogni giorno fanno azioni di riuso e diminuiscono al contempo il consumismo sfrenato che ha impattato negativamente sul pianeta negli ultimi anni.

Il tema 2015 sulla dematerializzazione in particolare vuole spingere ad una riflessione profonda per portarci alla riduzione, se non all’eliminazione, di materiali nello svolgimento delle normali attività quotidiane. Dalla semplificazione amministrativa ad un più diffuso utilizzo dei servizi online fino al privilegare l’utilizzo, magari condiviso, di un bene, piuttosto che il suo possesso, pensiamo ad esempio al car sharing.

Baby Bazar che ruolo ha in questo senso? Dematerializzazione significa anche scambio, permuta, riciclo e riutilizzo di un bene usato, un gesto che riduce sensibilmente l’impatto ambientale e allunga il ciclo di vita dell’oggetto creando un circolo virtuoso di consapevolezza.

L’edizione 2015 della Serr si svolge sotto l’alto patrocinio del Parlamento europeo e con il patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati. La SERR è resa possibile grazie al contributo del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, di CONAI e dei sei Consorzi di Filiera: CIAL, COMIECO, COREPLA, COREVE, RICREA e RILEGNO.

In Italia è promossa da un Comitato promotore nazionale composto da CNI Unesco come invitato permanente, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Utilitalia, ANCI, Città Metropolitana di Torino, Città Metropolitana di Roma Capitale, Legambiente, AICA e dai partner tecnici E.R.I.C.A. Soc. Coop. ed Eco dalle Città.

Baby Bazar si considera in prima linea nella lotta agli sprechi, nella prevenzione dei rifiuti, nel riciclo, così come vuole essere uno dei tanti modi per insegnare ai nostri bambini l’importanza degli oggetti e il ruolo che ogni singolo cittadino ha nella tutela dell’ambiente. Non dimentichiamo che ognuno di noi produce annualmente mezza tonnellata di rifiuti! La media europea di rifiuti differenziabili e differenziati resta da anni al 40% con grandi differenze da paese a paese.

Facciamo due conti: in Europa siamo più di 500 milioni di persone, se ognuno di noi riuscisse a ridurre di un decimo i propri rifiuti avremmo ogni anno 25 milioni di tonnellate in meno di rifiuti! Piccolo sforzo, enorme risultato.

Vuoi aiutarci a diffondere buone abitudini? Unisciti all’esercito dei partecipanti alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti condividendo l’iniziativa #BabyBazarperSERR. Ti aspettiamo nei punti vendita Baby Bazar per saperne di più. Se vuoi lasciaci i tuoi ecoconsigli nella nostra pagina Facebook, raccontaci i piccoli gesti quotidiani che compi per ridurre i tuoi rifiuti, potresti essere un’ispirazione per molti.



newsletter

Vuoi rimanere aggiornato e ricevere, ogni 15 giorni, la newsletter di Baby Bazar? E' gratis! Iscriviti subito!

 

blog bimbi

Ogni Baby Bazar ha un suo blog personale dove trovi eventi ed offerte. Vieni a scoprire le notizie dai blog.